Waterspin

CFAS

CFAS è l’acronimo di Combined Fixed Film Activated Sludge e sta ad indicare un processo ibrido in cui si sommano i benefici del trattamento biologico a fanghi attivi tradizionale con la presenza di biomassa adesa e che è in grado di raggiungere elevate performance occupando uno spazio più ristretto.

Nella fase di avviamento i supporti in materiale plastico vengono dispersi nel reattore biologico in cui il processo a fanghi attivi è già stato avviato, la crescita del biofilm all’interno del carrier favorisce la rimozione della maggior parte di BOD e successivamente l’ossidazione dell’ammoniaca.

La quantità di aria da fornire per la respirazione endogena dei batteri dovrà garantire anche il mantenimento in sospensione e il corretto movimento dei “carrier” nel volume biologico per cui si renderà necessaria la verifica della quantità richiesta per poter assolvere ad entrambi i compiti.

Una delle principali applicazioni per la soluzione CFAS è il retrofitting di impianti a fanghi attivi esistenti in cui sia necessario implementare lo stadio di nitrificazione e aumentare le rese di rimozione del BOD.  Questa tecnologia, tuttavia, di presta anche a essere adottata nella costruzione di nuovi impianti, qualora si voglia adottare un design compatto ed efficiente allo stesso tempo.

Principali caratteristiche:

  • Possibilità di implementare impianti di depurazione esistenti
  • Elevata compattezza del volume di processo
  • Alta resilienza alle variazioni di carico
  • Elevata facilità di installazione
  • Costo di investimento contenuto